Archivi tag: nicotina

Keep the motivation – Il Picnic

Ho letto in giro che una delle minacce principali che adombrano il sentiero luminoso dell’ex fumatore (e dell’ex fumatrice) è la perdita di motivazione (lo so, fa molto iuessai, ma tant’è, se la sono inventati loro questa cosa della motivazione e io gliene rendo merito) con conseguente aumento esponenziale delle possibilità di ricaduta nel meraviglioso vortice della nicotina. Ecco allora che procedo con il giochetto più vecchio del mondo : l’autoconvincimento. Ne ho una per tutte le stagioni: non sono mai stata così magra in vita mia (estate) – il mio lavoro mi piace un sacco (sempre) – tutto sommato non mi interessa molto della moda (di solito al cambio stagione, quando ti rendi conto che l’anno precedente andavi in giro con delle cose improponibili) – chissenefrega di quello che pensano gli altri (sempre) – con questi capelli corti sembro più giovane (oggi 😦 ). Ora è il turno di “fumare non mi è mai piaciuto”.

E’ primavera e, grazie alle feste ed al sole ritrovato, noi si suole ormai da qualche anno ritrovarci in campagna, finchè ce ne rimane una, con l’unico obiettivo di aumentare smisuratamente il nostro CIL (Colesterolo Interno – Lardo) con sfiziose merende a base di porchetta e vino rosso. Tale illustre simposio prende il nome di Candola, dallo strumento che serve per estrarre il vino dalla damigiana. Orbene, fu proprio in occasione di uno di questi lieti convivi, quattro anni orsono, il primo momento in cui mi resi conto che ero completamente dipendente dalle maledette cicche. Immaginate la scena: domenica pomeriggio inoltrato, penso fosse il 2 giugno. Nessuno dopo tutta la giornata ha più neanche l’ombra di una sigaretta, siamo sul Brenta ed il primo distributore (è domenica) chissà dov’è, nessuno ha voglia di andare all’avanscoperta. I fumatori si scrutano tra di loro per cogliere in flagrante il più ingenuo, il più inetto o il più brillo tra loro che malauguratamente si sogni di estrarre il pacchetto ancora pieno dalla tasca. Alcuni si allontano verso la macchina, soli, con fare guardingo e misterioso, per tornare dopo qualche minuto con l’aria di chi ce l’ha fatta. Io, completamente senza cicche, perdo qualsiasi desiderio: niente pallavolo, niente partita di carte, chissenefrega del freesbe, lungi da me vino e porchetta: l’unica cosa che voglio è una sigaretta. Dopo parecchie ore in questo stato , la proverbiale illuminazione mi folgora, appunto, come una botta in testa: sono completamente succuba delle sigarette, anche se non mi piacciono poi tanto, anche se non fumo senza chewing gum. Decido così di iniziare il primo calvario, durato ben poco: dopo qualche mese riprendo alla grande.

Riuscirò anche questa volta a superare la prova pic nic? Domani, 25 aprile, l’ardua sentenza! Intanto, sotto con il keep the motivation. Devo scrivere 200 volte la frase: fumare non mi è mai piaciuto.

fumare non mi è mai piaciuto fumare non mi è mai piaciuto fumare non mi è mai piaciuto fumare non mi è mai piaciuto fumare non mi è mai piaciuto fumare non mi è mai piaciuto fumare non mi è mai piaciuto fumare non mi è mai piaciuto fumare non mi è mai piaciuto fumare non mi è mai piaciuto fumare non mi è mai piaciuto fumare non mi è mai piaciuto …

(Vale il copiaincolla?)

Annunci

10 commenti

Archiviato in amicizia, bere, cibo, cosa, dove, eventi, il fumo uccide

La prossima volta smetto in settembre

botero-banistas.jpg

Siamo a quasi tre mesi dallo stop alle sigarette ed il resoconto della bilancia è drammatico: sono quasi a +1,5 (quasi non vuol dire 1,4, vuol dire 1,8 … diciamo che approssimo per difetto). Certo, potrebbero essere anche di più, ma mi accontento di quelli che ho. Tenuto conto che ne avrei dovuti perdere già due o tre prima di smettere di fumare (almeno), ora siamo a 5. Da perdere. Io. Non ce la farò mai. Perchè non ce la farò mai?

1) Mi piacciono tanto i dolci, i dolcini ed i dolcetti;

2) Quando esco un aperitivo (anche qui l’articolo è un’approssimazione per difetto) non me lo leva nessuno;

3) Andare a correre mi disgusta, così come tutti gli altri sport e l’attività fisica in generale, compreso stirare, ovviamente;

Sto cercando affannosamente su Internet la DMEF – Dieta Magica dell’Ex Fumatore – come smettere di fumare e diventare nel contempo un/a modello/a -, ma per fortuna non la trovo. Dico per fortuna perchè tanto non riuscirei a seguirla. Trovo però tanti consigli di vario genere… Quelli più divertenti sono nei siti dedicati alle donne. Uno mi ha colpito: mi si consiglia di diminiure zuccheri e grassi (ma va??), di aumentare il consumo di frutta e verdura, (ma davvero?), di fare tanta attività fisica, e di stare tranquilla perchè normalmente le donne che fumano pesano circa 4 chili in meno delle coetanee non fumatrici, quindi è perfettamente normale riprendere questi chiletti una volta smesso di fumare. Un esercito di palloni aerostatici, praticamente. La nicotina è uno stimolante e attenua il senso della fame: quindi se non si vuole ingrassare, cos’altro fare se non diventare dipendenti da qualche geniale terapia sostitutiva?

Insomma, la prossima volta smetto in settembre.

Lascia un commento

Archiviato in cibo, come, femminismo, ricette

Sex and the Ciga

Ho scovato un articoletto un po’ datato ma chissene. Si parla di differenze di genere e nicotina: pare infatti che l’assunzione di nicotina annulli le differenze funzionali del cervello fra i due sessi.

Due gruppi composti da maschi da un lato e femmine dall’altro sono stati messi in competizione: senza nicotina, al momento di stabilire la penitenza per il gruppo perdente, i cervelli di maschio e femmina si accendono in modo diverso. Con la nicotina, non vi sono differenze sostanziali.  Alla luce di questi esperimenti quindi e’ evidente che il fumo agisce a livello del tessuto nervoso di uomini e donne eliminando le differenze sessuali nell’attività dei centri nervosi anche in risposta a stimoli identici.

Oddio … non è che adesso la partita a carte del martedì sarà anche per me una religione? O mi incanterò a guardare le mie stesse tette allo specchio? O magari non riuscirò più a fare due cose contemporaneamente, e farò finta di ascoltare quando mi parlano annuendo distrattamente con la testa; oppure appena partiti per un viaggio al mare chiederò con l’espressione da -mi merito o no il nobel per l’ingegno- “hai preso i teli da spiaggia?”; anche per me, ora, andare a fare la spesa vorrà dire comprare due casse di birra, della pasta a sfoglia surgelata, una bottiglia di wiskey e patatine fritte al formaggio?

Se l’avessi saputo non avrei mai iniziato a fumare… donne, smettete subito! Qua il rischio è grosso!! 🙂

2 commenti

Archiviato in come, cosa, femminismo, il fumo uccide, natura, scienza

Nicotina mon amour.

Riporto interamente e senza censure una conversazione tenutasi oggi tra me ed un mio caro, vecchio amico. Quello che è incredibile è che nessuno dei due era sotto l’influsso di alcuna sostanza psicotropa. Ovviamente modificherò il nome per questioni di privacy (e di dignità, più che altro).

12:52 PM Mr Muscolo: Bellezza,
12:53 PM una riflessione
me: dimmi
Mr Muscolo:da quasi ex-fumatore
me: ah ah ah
Mr Muscolo: allora
me: hai letto il blog
Mr Muscolo: si bella l`idea
e anche la realizzazione
ma il concetto e` questo
12:54 PM la dipendenza e` fisica
ed e` quella piu` difficile da combattere
me: secondo me no
Mr Muscolo:perche`
12:55 PM me: però penso anche che ognuno di noi abbia un corpo e una mente differente
chi più chi meno
mente intendo
Mr Muscolo:alimenta e fa nascere quella psicologica
se il tuo corpo ha bisogno di liquidi
hai sete
se hai bisogno di vitamine ti fa venir voglia di arance
12:56 PM se hai bisogno di proteine magari ti vien voglia
di formaggio
o carne
le voglie delle donne incinte sono dovute a questo
repentinamente il fabbisogno di diciamo zuccheri aumenta
12:57 PM e tu hai voglia di panettone ad agosto
se il tuo corpo ha bisogno di nicotina
non necessariamente ti viene voglia fi fumare
e qui sta il concetto
12:58 PM io credo fortemente che anche quando uno pensa che schifo le sigarette
del tipo non me la fumerei mai un`altra sigaretta
in quel momento e` il tuo corpo che ti dice ho bisogno di nicotina
esempio classico
serata, sabato sera
12:59 PM fumi un pacchetto di sigarette
al mattino della domenica ti svegli e dici
oggi niente sigarette
e poi ti ritrovi dopo un paio d`ore
che con il caffe` te ne accendi una
ora arrivo alla conclusione
1:00 PM le sigarette sono subdole
e quando credi che te ne stai liberando loro arrivano e ti seducono
ti dicono e tu pensi
ma che bravo sono stato a non fumare
pero` intanto ti mettono in testa
1:01 PM l`atto del fumare
ed e` li` che bisogna vincere
forse sono paranoico
1:02 PM ma mi ricordo che nel periodo in cui avevo smesso davvero
al mattino mi guardavo allo specchio e dicevo beh e` un po` che non fumo

1:03 PMMr Muscolo:e poi mi dicevo il fatto che io stia pensando alle sigarette vuol dire che il mio corpo mi sta dicendo che ha bisogno di nicotina
e’ adesso che devo resistere
1:07 PM sono delirante
?
(tra le righe ho voglia di una sigaretta)
1:08 PM me: Secondo me è una questione solo di testa
il tuo corpo dopo 15 giorni non si ricorda più cos’è la nicotina
a livello fisico
il resto lo fa la tua mente
e comunque secondo me è normale ricordarsi delle sigarette
perchè se hai fumato per 15 anni è dura dimenticarsene
1:09 PM Mr Muscolo:questo è vero
me: poi cmq c’è sempre una percentuale di:
mi sento figo con la cicca
la cicca mi da sicurezza
mi tiene le mani occupate mentre aspetto il tram
1:10 PM che per quanto inconsce sono sempre in agguato
Mr Muscolo:io mi sento che un fumatore però lo sarà per tutta la vita, nel senso che sarai sempre sul punto di ricominciare anche quando non te lo aspetti
si
me: non lo so …
secondo me se hai veramente chiuso hai chiuso
Mr Muscolo: infatti le sigarette più facili da eliminare sono quelle di attesa
me: certo che non sarai mai come uno che non ha mai fumato, questo sì
Mr Muscolo:quelle più dure sono quelle da rito
me: pensa che per me le peggiori sono quelle di attesa invece
1:11 PM Mr Muscolo:tipo caffe’=sigaretta
dopo pranzo
dopo cena
me: perdo il treno? subito cerco la cicca
Mr Muscolo: davvero?
me: quelle dopo pasto io le ho sostituite con un caffè o una tisana
ho cambiato rito
tieni conto che non bevevo caffè prima
Mr Muscolo: fatto bene
me: ora lo bevo, d’orzo ma lo bevo
Mr Muscolo:comunque il tuo blog è davvero interessante ed è una bella idea
1:12 PM me: (preferirei un montenegro ma capisci che non è sempre possibile!)
Grazie caro, tu leggimi sempre e commenta!!
Ovviamente l’interessato capirà che si tratta di lui… eventualmente potrà modificare il suo nick se non gli garba, a me pareva carino!

1 Commento

Archiviato in cosa, perche