Archivi tag: eee pc

Mani impegnate.2

Leggo oggi sul Punto Informatico le rivelazioni riguardo al nuovo Eee pc: si chiamerà 900, avrà uno schermo da 8,9 pollici e una memoria da 8 (nella versione XP), 12 o 20 Giga (nelle versioni Linux). Più avanti il supporto a WiMax, niente bluetooth. Tra maggio e giugno arriveranno anche nuovi colori e modelli rinnovati nel look. Il costo confermato sarà si 399 euro.

Scopro però che esistono aggeggi altrettanto interessanti in giro, se non di più, come per esempio questo gioiellino di MSI (che non è l’acronimo di Movimento Sociale Italiano, no, no e no) che forse mi piace anche di più dell’Eee pc, soprattutto per il design e la capacità (ben 80 Giga). Si tratta dell’MSI Wind, che monterà lo stesso processore Atom scelto da Asus per l’Eee pc. Ecco una scheda completa con le caratteristiche di questo meraviglioso oggettino, ed un link ad un video di presentazione (la penultima sezione del video riguarda il computerino). Si capisce però che il prezzo in questo caso sarà superiore a quello dell’Eee pc. Tra l’altro, ho letto in un forum che pare che questo subnotebook non verrà realmente prodotto e immesso sul mercato, e che il suo lancio serva solo a rallentare le vendite del più noto competitor. Bah.

Ne rinvengo, su Wikipedia questa volta, un altro esemplare: si tratta del Cloudbook di Everex, display da 7 pollici, sitema operativo gOS (che ho più volte provato ad istallare senza successo sul mio catorcio), decisamente meno interessante degli altri due ma comunque da tenere in considerazione.

Insomma, sì, mi piacciono i subnotebook e sono squattrinata, c’è forse qualcosa di male in tutto questo?? 😉 Tenendo conto dei famosi incentivi per i co.co.co, gli assegnisti e gli altri fortunelli del mondo del lavoro di cui ho già parlato altrove in questo blog, potrei avere un computerino nuovo di zecca che potrei portare sempre con me per lavoro e per diletto. Una donna fortunata!

Lascia un commento

Archiviato in cosa, IT

Mani impegnate.1

La fretta cosa fa. Mi stavo dimenticando di linkare le nuove informazioni sull’oggettino del desiderio pubblicate dal Punto Informatico il 6 marzo: ecco qua. Inutile dire che lo prenderei subito-immediatamente e lo terrei sempre con me!Anche il prezzo è ancora accettabile. Speriamo che lo mettano presto sul mercato. Meglio bianco o nero?

eee-pc-cimg1699-comparison-up.jpg

2 commenti

Archiviato in cosa, IT

Ritardo, lentezza e altre scuse

Non ho aggiornato per tantissimi giorni il mio blog, dopo l’expliot contributistico del mese scorso. Non ho avuto molto tempo, e neanche molta ispirazione, a dire il vero. Purtroppo sono presa da altre, più spiacevoli, incombenze che mi impegnano sia mentalmente che fisicamente (anche fiscalmente, se è per quello).

Sarà che sono piuttosto lenta per natura. lentezza.jpeg

Va detto però che non demordo e non abbandono i miei propositi. Secondo il mio contatore installato sul mio browser preferito, oggi siamo a:

  • 778 sigarette non fumate
  • 140,27 euro risparmiati

Ottimo direi, anche se gli euro non sono veramente risparmiati perchè, con il fatto di non fumare, penso di averne già spesi almeno tre volte tanto in gratificazioni (poverelle, per carità) di ogni genere e sorta, eee pc a parte, perchè ho deciso di aspettare che lo rendano più capiente e che ci mettano uno schermo possibile, perchè quello è veramente troppo piccolo.

Vorrei terminare la mia riflessione serale esprimendo la mia perplessità sulla arcinota e mai sufficientemente temuta difficoltà che il fumatore proverbialmente incontra nel perseguire il suo obiettivo, ovvero smettere o, come direbbe mia nonna, “mettere giù”. Sinceramente finora non mi pare di aver fatto questo grande sforzo: certo, qualche sera mi sembra che mi potrebbe piacere sfumazzare dopo aver sbevucchiato un buon vinello o una copiosa quantità di birrozze pagate a caro prezzo, ma si tratta solo di una sensazione passeggera che svanisce in un istante. Per il resto non mi viene neanche in mente, e sono passati due mesi. Non fumavo pochissimo e mi piaceva, anzi, mi sembrava che mi piacesse parecchio. Non sono neanche ingrassata (credo veramente che vi sia del miracoloso, dovrebbero indagare qui, altro che andare in giro a riesumar’ cadaveri). Pertanto, secondo me la proverbiale difficoltà è più che altro una scusa o, volendo, una minchiata, passatemi il francesismo. Sarà molto più difficile adesso, una volta terminato il post, alzarsi e non fiondarsi come una saetta a svuotare quella meravigliosa, ammicante scatoletta di biscottini al cioccolato da cui ho già abbondantemente attinto prima di inziare con il post…

6 commenti

Archiviato in come, cosa, quando

Contributo di 200 € per l’acquisto di un pc

risparmiare.jpgQuesto articolo è quasi completamente OT, se non per il fatto che si riallaccia alla mia breve nota di qualche giorno fa sul piccoletto dei miei desideri, l’eee pc.

Smanettando nel sito italiano dedicato al computerino, ho trovato questo interessante post, che linko molto volentieri. Pare che il Ministero delle Finanze, nella persona del Dipartimento del Tesoro, abbia stanziato una somma piuttosto ragguardevole quale contributo all’acquisto di un pc desktop o portatile per coloro i quali, come chi scrive, si pregiano di avere in essere, come si suol dire, un meraviglioso contratto di lavoro parasubordinato, sia esso co.co.co., co.co.pro. o assegno di ricerca. Vi sarà la possibilità di usufruire del contributo entro il 31 dicembre del 2008 e comunque fintanto che le risorse stanziate non si esauriranno.

Per i dettagli tecnici, i capi di legge e l’elenco dei rivenditori che hanno aderito all’iniziativa, rimando al sito ufficiale del progetto.

Mi pare una cosa estremamente interessante e da sapere, e mi chiedo di cosa si occupino i giornalisti, e gli addetti stampa di coloro che queste leggi le hanno promosse e promulgate. Tutti a fare la fila al tribunale per il delitto di Erba? Bah.

4 commenti

Archiviato in cosa, IT

Mani impegnate

Ecco con cosa vorrei tenere le mani impegnate durante questo lungo, lunghissimo periodo di astinenza…

eee pc white

L’unica cosa che non mi convince sono le casse a lato dello schermo (avrei privilegiato la dimensione del monitor, tanto comunque per avere una qualità audio decente si dovrà ricorrere ad una periferica), però per il resto è strepitoso. Ovviamente non per lavorare, ma da pendolare (trenitalia, purtroppo) me la godrei un sacco a scrivere i post e le mie altre cosucce mentre sono in treno, e poi potrei portarlo sempre con me visto che è veramente leggerissimo.

Aspetterò le evoluzioni tenendo d’occhio i vari punti di riferimento: questo, questo e questo.

2 commenti

Archiviato in cosa, IT