Matite e sigarette: ancora su Marjane Satrapi

Facendo un giretto per la rete ho trovato questa interessante intervista all’acclamata autrice di Persepolis, Marjane Satrapi, di cui ho già parlato qualche giorno fa.

L’intervistatrice, Deborah Solomon, le fa delle domande interessanti sulla sua posizione rispetto alla questione “femminile”, oltre che riguardo all’arte del fumetto. L’intervista si chiude con una domanda apparentemente banale: come mai, chiede la Salomon, ha scelto di vivere a Parigi. Ecco come risponde la nostra accanita disegnatrice:

Mi piace vivere lì perché posso fumare ovunque, ma questo sta cambiando. Forse andrò a stare in Grecia, perché là puoi ancora accenderti una sigaretta dove ti pare. Probabilmente alla fine lasceranno un solo paese in cui si permette di fumare, per tutti quelli che al mondo non vogliono smettere, e io andrò là. Fumare ti uccide, ma la vita ti uccide comunque, e se proprio non vuoi morire allora chiuditi in frigorifero appena nasci, così non ti capiterà nulla.

Ecco, se fossi ancora una fumatrice la penserei esattamente così.

Qui troverete il testo integrale dell’intervista.

Già che ci siamo, date anche un’occhiata a questo link: una bella recensione di Persepolis dal sito “Il Paese delle donne”.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in arte, cinema, femminismo, il fumo uccide, politica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...